UN’ACCOPPIATA VINCENTE

Intervista a Heinz Hänni, Manager Ambiente di McDonald’s, e Domenic Lanz, amministratore di GOFAST, sulla loro cooperazione per l’ampliamento della rete svizzera di stazioni di ricarica rapida.

Domenic und Heinz_3zu2.jpg

A dicembre 2020, il fornitore di stazioni per la ricarica rapida GOFAST lancia insieme a McDonald’s Svizzera un progetto ambizioso, volto ad ampliare l’infrastruttura di ricarica per le auto elettriche su tutto il territorio svizzero. Entro la fine del 2022, buona parte dei quasi 90 ristoranti McDrive verrà dotata di stazioni per la ricarica rapida. Il promotore di questa collaborazione è Heinz Hänni, Manager Ambiente presso McDonald’s Svizzera, che da dieci anni lavora al miglioramento dell’impronta ecologica degli oltre 160 ristoranti McDonald’s in Svizzera. Abbiamo incontrato Heinz Hänni e Domenic Lanz e abbiamo chiacchierato con loro in merito a questo progetto ambizioso e agli sviluppi futuri dell’elettromobilità.

Signor Hänni, cos’ha spinto McDonald’s a dotare i McDrive in Svizzera di stazioni per la ricarica di auto elettriche?
Hänni: Da dieci anni, i nostri burger e le nostre patatine vengono preparati esclusivamente con energia idroelettrica a impatto zero sull’ambiente. Per noi è importante puntare su fonti energetiche rinnovabili, nonché salvaguardare le risorse. Così facendo, negli ultimi dieci anni, per ogni Big Mac svizzero abbiamo ridotto le emissioni di CO2 del 45 percento. Le stazioni di servizio per auto elettriche dell’azienda GOFAST sono perfettamente in linea con la nostra filosofia ambientale e, tra le altre cose, ci permettono anche di ridurre le emissioni di CO2 dei nostri clienti. Con la nostra rete di ormai quasi 90 McDrive sparsi su tutto il territorio svizzero, contribuiamo altresì a rendere l’elettromobilità più accessibile a livello nazionale.

Puntate sull’elettromobilità anche nella logistica?
Hänni: I nostri ingredienti – acquistati per oltre l’80 percento da produttori svizzeri – non giungono al momento ai ristoranti su autocarri elettrici, ma in compenso puntiamo su un trasporto combinato a basso impatto ambientale, comprendente prima il treno e poi l’autocarro alimentato in parte a biodiesel. Infine, a chiudere il cerchio vi è la trasformazione dell’olio esausto proveniente dai nostri ristoranti in biodiesel.

Signor Lanz, lei definisce la nuova partnership tra GOFAST e McDonald’s Svizzera un colpo di fortuna per la mobilità elettrica: cosa intende esattamente?
Lanz: Intendo dire che la nostra rete per la ricarica rapida si va ad arricchire di oltre 80 nuove stazioni in punti davvero strategici, ma soprattutto mi riferisco alla combinazione ideale delle due offerte. Per puro idealismo, la prima generazione di conducenti di auto elettriche è stata disposta ad accettare una rete di stazioni di ricarica pubbliche mal collegate e talvolta anche mal funzionanti. Tuttavia attualmente sta per affermarsi una nuova generazione di utilizzatori di veicoli elettrici, la quale non ha più intenzione di affrontare questi problemi di «rodaggio», ma pretende piuttosto un’esperienza di ricarica senza intoppi e combinabile con altri servizi, ad esempio il ristoro o lo shopping. La partnership con McDonald’s si rivela essere una pietra miliare in questo senso.

Lo stesso potrebbe valere per i centri commerciali o altri punti strategici?
Lanz: Esattamente. In futuro, ci sposteremo soprattutto per andare al supermercato, al ristorante o al cinema – mentre la batteria della nostra auto si ricaricherà. A nostro avviso pertanto queste strutture, prossimamente, dovranno essere equipaggiate per offrire alla loro clientela soluzioni di ricarica rapida per le auto elettriche.

Signor Hänni, come è riuscita McDonald’s a trovare un partner adatto?
Hänni: Per noi è importante avere partner di lunga data, basti pensare ad esempio alla nostra collaborazione con la Bell di Oensingen, nata ben 45 anni fa, la quale ci ha fornito la carne di manzo per il primo Big Mac svizzero. Partner affidabili e innovativi ci permettono anche di intraprendere un continuo miglioramento e offrire ai nostri ospiti un servizio ottimale. Due anni fa infatti abbiamo rivisto la nostra strategia per l’ampliamento dell’infrastruttura di ricarica, assegnando a GOFAST, nel quadro di una gara d’appalto, l’incarico per la realizzazione di una soluzione di ricarica rapida.

Perché avete scelto GOFAST?
Hänni: Ciò che apprezzano i nostri ospiti è il nostro servizio veloce e cordiale, pertanto pensiamo che debbano anche avere la possibilità di ricaricare rapidamente le loro auto. Con le colonne di ricarica rapida GOFAST i clienti possono fare il pieno di 300 chilometri di autonomia mentre gustano un bel Big Mac seduti in uno dei nostri ristoranti. È proprio questa idea che ci ha sedotti.
Inoltre riteniamo importante lavorare insieme a partner esperti, che offrano il miglior prodotto sul mercato. GOFAST è leader in Svizzera nella costruzione di stazioni per la ricarica super rapida di auto elettriche e persegue i nostri stessi valori, ovvero sostenibilità, affidabilità e radicamento a livello locale. Un’accoppiata vincente dunque! Per di più, fin dal primo momento GOFAST si è rivelata essere molto collaborativa. Entrambi poniamo sempre al primo posto le esigenze del cliente.

Signor Lanz, non crede che ci siano già abbastanza stazioni di ricarica in Svizzera in proporzione al numero di auto elettriche?
Lanz: Al momento è probabile che il numero di stazioni di ricarica pubbliche sia sufficiente per soddisfare la quantità di auto elettriche in circolazione sul nostro territorio. Tuttavia il numero di auto elettriche di nuova immatricolazione sta crescendo alla velocità della luce e nei prossimi anni diventerà un trend del mercato di massa. Ma noi vogliamo essere un passo più avanti rispetto alle tendenze attuali, del resto, chi attende volentieri che si liberi un posto per ricaricare la propria auto elettrica? Concludendo voglio aggiungere che siamo sulla buona strada e ci adoperiamo per ampliare ulteriormente la rete di stazioni per la ricarica rapida con partnership lungimiranti.

L’intervista si è svolta per iscritto.

SAPERNE DI PIU

Per saperne di più sulla collaborazione con McDonald's e sulle possibilità di collaborazione con GOFAST.